Blog: http://lapsus.ilcannocchiale.it

omissioni e aggiunte non insignificanti alla notizia 'Giuliana Sgrena non tornerà in Iraq'

Segue a "Italia 2005: libertà di informazione (sempre più) abrogata" La Repubblica, 6 Marzo 2005 "L' inviata del Manifesto Giuliana Sgrena dice di non sapere se sia stato pagato un riscatto per la sua liberazione. E aggiunge che non tornerà più in Iraq, perchè, attualmente, "non ci sono condizioni per fare informazione". "Ho capito che loro - ha detti riferendosi ai suoi sequestratori - che non vogliono testimoni e che siamo tutti percepiti come possibili spie. Prima di liberarmi i miei sequestratori mi hanno chiesto scusa e mi hanno detto che avrei dovuto stare attenta agli americani che non volevano che ritornassi libera"." Reuters Italia, 6 Marzo 2005 "La giornalista ha annunciato ai microfoni di Skytg 24 che non tornerà più in Iraq, "perchè ho capito che non si può fare informazione, perché siamo ritenuti possibili spie, --- non voglio subire questi ricatti ---, non ci sono le condizioni per tornare in Iraq", ha detto, sottolineando di non escludere di essere stata lei l'obiettivo delle pallottole Usa." "non voglio subire questi ricatti" questa frase viene omessa da Repubblica e da molti altri comunicati che fanno riferimento alla medesima intervista Radio Popolare l'ha riportata integralmente, in questo passaggio, nel radiogiornale, e la cosa non mi pare affatto irrilevante ci restituisce un pensiero (quello di Giuliana, simile in questo a Florence Aubenas) a tutto tondo per questo mi è sembrato giusto segnalarlo qui lapsus ------------- Blog Trotter Monitor, 6 Marzo 2005

Pubblicato il 6/3/2005 alle 23.6 nella rubrica Psicologia e Guerra.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web