Blog: http://lapsus.ilcannocchiale.it

Marwan Barghouti: Al Aqsa minaccia di prendere ostaggi

Venerdì 21 maggio 2004 (05h59) : CONDANNATO BARGHOUTI; AL AQSA, PRENDEREMO OSTAGGI TEL AVIV Un tribunale israeliano ha condannato Marwan Barghouti, colui che e' considerato il leader dell'attuale Intifada', riconoscendolo colpevole della morte di 26 persone uccise in vari attentati. Lo ha reso noto il sito web del quotidiano israeliano 'Maariv'. Il verdetto arriva in un momento di estrema tensione nei Territori, dove da giorni e' in corso una massiccia operazione israeliana: il raid dell'esercito nel campo profughi di Rafah, l'operazione 'Arcobaleno', che ha gia' causato la morte di decine di palestinesi. La condanna per il 44enne parlamentare cisgiordano, considerato da molti come il probabile successore di Yasser Arafat, e' presumibilmente il carcere a vita. Le Brigate dei Martiri di al-Aqsa hanno chiarito quale sara' la loro strategia di reazione alla condanna di Barghouti: catturare soldati israeliani per ottenere, in cambio degli ostaggi, il rilascio del leader palestinese. L'Autorita' Nazionale palestinese ha fatto sapere di non riconoscere la legittimita' della sentenza di condanna. E ora Israele ipotizza di portare in giudizio anche Yasser Arafat. "Dopo il verdetto, potremmo considerare di mettere sotto processo Arafat uno di questi giorni", ha detto il ministro della giustizia, Yosef Lapid. Israele finora non aveva intentato un processo ad Arafat perche' -ha spiegato Lapid- non voleva sottoporre a giudizio figure politiche. Intanto si aggrava di ora in ora il bilancio della devastante incursione israeliana in corso da quattro giorni nel campo profughi di Rafah, all'estremita' sud della Striscia di Gaza, ove e' salito ad almeno sette il numero dei palestinesi uccisi dai soldati ebraici. Anche l'ultima vittima in ordine di tempo, un uomo adulto, e' morta a Tal al-Sultan, sobborgo tra i piu' desolati del campo nel quale si sono accesi i combattimenti piu' aspri; testimoni oculari hanno raccontato che e' stato centrato da colopi di arma da fuoco. (bellaciao.org)

Pubblicato il 21/5/2004 alle 19.25 nella rubrica Chi è chi.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web