Blog: http://lapsus.ilcannocchiale.it

Massimo D'Alema, l'Internazionale Socialista e l'Armata Brancaleone

Da tempo, ma soprattutto negli ultimi giorni, mi vo chiedendo che fine abbia fatto il progetto di D'Alema, a mia memoria contrapposto ma integrabile con quello di Veltroni e Prodi di Partito Democratico, di Partito Socialista (Italiano) ... in particolare in riferimento alle elezioni europee: ne trovo un'esilissima se non invisibile traccia nella lista di candidati (stile insalata russa alle prossime elezioni...) Ieri sera, a 8 e mezzo, sentivo Massimo D'Alema riproporsi a Giuliano Ferrara come esponente dell'Internazionale Socialista... la cosa mi ha rallegrato, nel senso che mi ha confortato nel pensiero "boh? avrò avuto le traveggole nel pensare ciò" ! Scrivevo il 5 Maggio 2004 in Commenti a BlogTrotter: Io all'epoca di Craxi ero ancora giovane e ... rovente... stimavo molti socialisti, ma non avrei mai votato per loro se c'è però una cosa che vedrei volentieri rifondata in Italia e proprio il Partito Socialista Italiano non il partito di questo o di quello, ma 'all'europea' il partito dei socialisti italiani non se ne puo' più di democratico-liberali, liberal-socialisti, riformisti, ulivi, tricicli, rutelli.... (inviato il 05.05.2004 17:17:24) essendo che concetti come 'liberal', 'democratico', 'riformista' sono inclusi nel concetto di 'socialista', che ne comprende anche altri, come libertario e laico non basterebbe... SOCIALISTA ? E il 6 Maggio 2004, sempre in Commenti a BlogTrotter: Scrive Anonymous: "L'ulivo e' la realizzazione di un soggetto che forse nascera', nell'area che ingloba l'internazionale socialista con l'aggiunta di..." Provo a spiegarmi: l'area che ingloba l'internazionale socialista - prima o senza la "aggiunta di" ... nella lista per le europee... ndo sta ? a parte D'Alema medesimo, gli altri sono internazionalmente socialisti? europei? l'elettore come li VEDE ? - inviato il 06.05.2004 13:04:11 Io più che non antagonista mi accontenterei che la 'sinistra' nella sua maggioranza fosse non "pacifista" ma "per la pace", non anti-israeliana, ma "per i due stati", non anti-americana, ma contro le pretese imperiali di Bush (e in casa nostra di Berlusconi) e gli unilateralismi e sufficientemente 'di sinistra' sul piano sociale, del lavoro, dell'economia, intelligentemente "liberal" e non liberista (per le "utopie" per il momento piuttosto che affidarmi ad Agnoletto o Gino Strada preferisco delirare di mio!) insomma, in politica estera, con il prof. Levi della Torre, che diceva ieri sera a 8 e mezzo: SI' ALLA DIFESA DELL'ESISTENZA DI UN POPOLO, DI UNA DEMOCRAZIA NO ALLA DISTRUZIONE DELL'ESISTENZA DELL'ALTRO e in politica italiana/europea ... non ci capisco molto, ma vorrei meno politichese e più soluzioni sul tappeto decifrabili da tutti, e TRASPARENTI questo per me è il SOCIALISMO POSSIBILE per cui voterei con una certa tranquillità un candidato - inviato il 06.05.2004 14:59:43 Internazionale... Socialista (toh, guarda: Inglese, Francese, Spagnolo, ma l'Italiano non ci risulta! Bisogna andare a pagina SI Member Parties: Europe per trovare: Italy, Democrats of the Left, DS; Italy, Italian Democratic Socialists, SDI) ... in competizione con l'Internazionale Rivoluzionaria (da Il Pane e le Rose, 8 maggio 2004 [Dichiarazione dell’AMR Progetto Comunista –sinistra del PRC al Congresso del Partito della Sinistra Europea]) Sul web che cosa si trova in proposito (il solito Google: D'Alema viene in rapido soccorso...) ? Inizio dal Riformista - suo alveo ... naturale (ma è davvero così? e in che misura?): D'Alema teme una replica dell'«armata Brancaleone» Affiancato da una raggiante Lilli Gruber, D'Alema si schermisce («Sono qui in veste di militante di base») e attacca a parlare citando uno delle scene più sapide del capolavoro di Mario Monicelli: «Davanti alla varietà di posizioni con cui la lista unitaria è presente ogni giorno sui mezzi di comunicazione mi viene in mente lo scambio di battute dell'Armata Brancaleone, quando Enrico Maria Salerno incrocia l'altro gruppo di errabondi e chiede: “Ove ite?”. E loro: “Imo così, sanza meta”. E lui: “Puro noi sanza meta, ma in altra direzione”. Ecco, così rischiamo di sembrare noi, tutti sanza meta, ma ognuno con altra direzione».

Pubblicato il 8/5/2004 alle 10.28 nella rubrica Politichese.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web