Blog: http://lapsus.ilcannocchiale.it

Quante volte occorre torturare prima che si possa parlare di tortura?

Anna Finocchiaro: "Vorrei raccontarvi la testimonianza di una donna che nel Salvador venne sottoposta per giorni e giorni a torture fisiche...lei mi disse che la cosa più grave che le fecero fu una sola minaccia, fatta una volta sola: le promisero che avrebbero fatto assistere alle torture che le infliggevano il figlio di 3 anni e mezzo". Ecco perchè, spiega la Finocchiaro, "per essere tortura la minaccia non ha certo bisogno di essere ripetuta più volte...". Approvato alla Camera un emendamento del Carroccio Per il partito di Bossi minacce e violenze devono essere reiterate Tortura, passa modifica leghista Legge stravolta, bagarre in aula Il testo ritorna al comitato dei 9. La Repubblica, 22 Aprile 2004 Poco più tardi, la condanna netta di Amnesty International: ''Iniziamo male, con un emendamento che, se confermato nel testo finale, significherà che l'Italia non vuole adeguarsi al diritto internazionale dei diritti umani e in particolare alla Convenzione dell'Onu contro la tortura, che il nostro paese ha ratificato nel 1988''. Sono parole di Marco Bertotto, presidente della Sezione Italiana di Amnesty, secondo il quale la modifica approvata "stravolge la definizione di tortura, limitando in modo inaccettabile la nozione ai comportamenti ripetuti: quante volte, dunque, occorrerà torturare prima che si possa parlare di tortura?''. (22 aprile 2004)

Pubblicato il 22/4/2004 alle 18.37 nella rubrica Psicologia e Guerra.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web