Blog: http://lapsus.ilcannocchiale.it

Negroponte: un ponte tra Nicaragua, Iran, Afganistan e Iraq

Inizia Lila sui commenti a BlogTrotter, Sillogismi d'Iraq Lila Certo che con l'arrivo di negroponte, restare in Iraq , è un crimine. (inviato il 21.04.2004 15:39:18) Iran contras-kissinger-israele- tagliagola sandinisti-reciclaggio denaro...avevano un coordinatore...Negroponte del CFR. Ora è evidente che l'arrivo di Negroponte come "ambasciatore di un governo che non c'è" è molto inquietante, perchè rischia di tramutare la già complicata situazione introducendo la mafia israeliana nel business irak. A peggiorare le cose in questi anni sono stati creati gli squadroni della morte in Georgia (finanziamenti USA ) che già stanno minacciando gli azeri. Fra l'altro, non lascia tranquilli sapere che un malato di mente come sharon, dispone dell'atomica ( oltre che la miglior riserva di armi chimiche e batteriologiche ). Tutto questo rischia di innescare un'escalation, fuori dalla portata di qualsiasi diplomazia o di controllo politico e civile. (inviato il 22.04.2004 07:41:12) ... del caso iran contras si sa tutto e non fa parte dei misteri della storia. Non è un caso che l'Honduras ha fatto le valigie con l'arrivo di Negroponte ( è stato "ambasciatore" in Honduras (La visione di Bush e la cultura del potere, di Saul Landau). (inviato il 22.04.2004 09:52:42) Mi documento... l'Unità, 20 Apr 2004, Sarà John Negroponte il futuro ambasciatore da Baghdad, di Bruno Marolo l'Unità, 21 Apr 2004, Ambasciatore porta pena, di Maurizio Chierici Dossier Iran-Contras, Solidarietà , anno IV n. 5, dicembre 1996 L'EIR ha presentato due rapporti speciali nel corso di affollate conferenze stampa a Washington il 19 settembre ed il 26 ottobre 1996. Il primo prende le mosse dalle rivelazioni fatte dal quotidiano californiano San Jose Mercury News per ricostruire gli "anni della droga", ma riconducendo le responsabilità non tanto alla CIA quanto alle strutture parallele di governo. Il secondo è un dossier sui grandi traffici internazionali di armi, gestiti da quelle strutture, e sulle vittime più eccellenti, a cominciare dal Premier svedese Olof Palme. Di seguito proponiamo qualche pagina dei due dossier, partendo dalla introduzione scritta da Lyndon LaRouche. Invitiamo chiunque intenda fare uso pubblico di queste informazioni a citare l'EIR come fonte. I due rapporti sono intitolati: "Would a President Bob Dole prosecute drug super-kingpin George Bush", settembre 1996, e "George Bush and the 12333 serial murder ring", ottobre 1996. Mondo Latino, Nicaragua, Storia .... ovvero, com'è andata a finire... 1997, Il neomozismo al potere Associazione Italia-Nicaragua ...per i sandinisti si riapre una fase di potenziale accumulazione di forze e un'opportunità per correggere le degenerazioni nell'intreccio fra potere, politica e affari in cui si erano persi negli ultimi anni...

Pubblicato il 22/4/2004 alle 12.43 nella rubrica Intrighi.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web