Blog: http://lapsus.ilcannocchiale.it

Finalmente rotto il muro di incomunicabilità... con le piante

12:24 - SONO 70 I SOLDATI MORTI DAL PRIMO APRILE: Mark Kimitt capo delle operazioni della coalizione in Iraq ha dichiarato oggi che sono 70 i soldati morti dal primo aprile e che i guerriglieri hanno avuto perdite "dieci volte maggiori" Pare che i morti irakeni non si possano contare: molte famiglie li seppelliscono direttamente nel giardino di casa Guerra di civiltà, tra civiltà... per distruggerle entrambe Eppure... leggo qua e là che anche in Palestina le trattative proseguono... poi sento Pannella che parla dello sterminio dei Montagnard in Vietnam... e in TV pare vada di moda l'Africa , con corredo di bimbi sterminati, mutilati, orfani... [seguendo il link, "Mercenari e guerre private in Iraq... e in Africa... le Mpc", che hanno più generali per metro quadrato del Pentagono] Internet è l'unico luogo dove ancora uno riesce a raccogliere le proprie idee (e cocci moral-emotivi-passionali) ipersaturate dal diluvio mediatico Peccato che anzichè discuterne insieme, ci sia chi preferisce arroccarsi nelle poche incrollabili certezze, pensando così forse di difendersi meglio, alla moda degli struzzi, nascondendo la testa nella sabbia Ci si puo' consolare con la notizia che a breve potremo almeno conversare con le piante... chi sa... Le piante parlano. Così le piante sentono il pericolo e chiedono aiuto per salvarsi In Irlanda invece, un team di studiosi supportati dall'Eden Project, il giardino botanico più grande d'Europa, sta studiando un sistema che permetterà alle piante di parlare, o meglio di comunicare con gli uomini. L'idea alla base del progetto consiste nel convertire i segnali chimici in digitali attraverso una sofisticata tecnologia. Tra qualche anno, potrebbero essere le stesse piante a ricordarci di aver bisogno di essere bagnate o spostate in un posto più luminoso e caldo. Ma allora il prezzemolo soffre? E il basilico gioisce? La capacità delle piante di provare emozioni resta avvolta nel mistero. Negli anni '70, due studiosi americani collegarono una pianta a una macchina della verità con risultati a loro dire sorprendenti. Il poligrafo avrebbe registrato infatti una reazione di paura nel momento in cui uno degli scienziati immaginava di bruciare una foglia. Forse un riflesso telepatico. Altri scienziati sono invece convinti che nel momento della morte i vegetali emettano una sorta di grido di dolore che si concretizzerebbe in una scossa elettrica a basso voltaggio. Verità o leggenda? Nessuno di questi esperimenti ha trovato conferme in laboratorio. (12 aprile 2004) Un grido di dolore... ? telepatia... ? E se un tempo, non lontano, questo fosse stato vero anche per gli... umani?

Pubblicato il 12/4/2004 alle 12.50 nella rubrica Serendipity.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web