Blog: http://lapsus.ilcannocchiale.it

Shoah, Resistenza, Liberazione

Siamo la Repubblica nata dalla Resistenza, ogni anno viene ricordata la Shoah, e queste due Memorie sembrerebbero condivise da tutti gli Italiani: condivise e connesse, se è vero che la Liberazione determinò, col sostegno della Resistenza, la fine del nazismo e del fascismo, responsabili dello sterminio di milioni di ebrei, zingari, omosessuali, disabili, comunisti...

Ma:

1. Letizia Moratti

Lo spiacevole episodio del 25 aprile 2006

Il 25 aprile 2006, alla manifestazione in ricordo della Liberazione dal nazifascismo a Milano, la Moratti, che spingeva la sedia a rotelle del padre Paolo Brichetto, ex deportato al campo di concentramento di Dachau e militante della Resistenza, è stata duramente contestata con fischi e insulti da alcuni giovani di sinistra, prevalentemente legati ai centri sociali.


http://it.wikipedia.org/wiki/Letizia_Moratti

2. Dopo di lei ha preso la parola sul palco il presidente della Camera Fausto Bertinotti che si è schierato contro i fischi. "Non c'e' nulla da fischiare durante il 25 aprile perchè in questa data è stata conquistata la democrazia ed il modo migliore per farla vivere è il rispetto di tutti'' ha detto. 25 aprile come "luogo dell'accoglienza" per cui "avere qui su questo palco il sindaco di Milano è una vittoria della democrazia".

http://www.repubblica.it/2007/04/sezioni/politica/25-aprile/manifestazioni/manifestazioni.html

3. Ho letto bene: avere qui su questo palco il sindaco di Milano è una vittoria della democrazia .... ovvero sarebbe merito di Bertinotti se nell'anniversario della Liberazione la figlia di un ex deportato al campo di concentramento di Dachau e militante della Resistenza PUO' partecipare a testimoniarne la memoria?HuhHuhHuh?

Pubblicato il 25/4/2007 alle 22.6 nella rubrica Psicologia e Guerra.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web