Blog: http://lapsus.ilcannocchiale.it

Luigi P. (il libraio di antoniotombolini.com)

del tutto... serendippicamente... capito su Google, alla voce Luigi P. sul blog luigipasserino.splinder.it che, oltre a contenere interessanti 'post' come quello dal titolo Jung e la Gnosi, mi rimanda alla Bancarella dei Libri di Luigi Passerino dove vengo accolto da un invitante Ciao, sono Luigi (scrivimi!). la mia bancarella dei libri non è la solita libreria online. La mia bancarella è dedicata esclusivamente ai piccoli editori, quelli appassionati, che pubblicano quello che amano, che hanno un volto, con cui ci si può incontrare e discutere Personaggio importante, indubbiamente, visto che nella graduatoria delle letture marcata da Google il più noto Luigi Pirandello compare solo al secondo posto ! Di un misero 3° posto deve accontentarsi il Prof. Luigi P. Cordella, Dipartimento di Informatica e Sistemistica, Universita' di Napoli "Federico II" (di cui compare una scrittura privata, il che conferma come ormai nulla sfugga all'occhio e alla memoria del Google Fratello) Raffinando la ricerca con un Luigi P. Repubblica blog si trova un Luigi P., di professione fiorista, ma è solo alla voce Kataweb | BLOG - che si trova un Luigi P. familiare a chi frequenta i Blog de La Repubblica ... Dimenticavo... visto che questo è il primo 'post' della Rubrica 'Serendipity', non posso fare a meno di segnalare come anche per questa voce il motore di ricerca di Google si rivela... serendippico: Google Search: serendipity assegna il primo posto a www.serendipity.li, che così si definisce: Mostly this Serendipity website is a libertarian, anti-fascist, anti-war, anti-Zionist and anti-prison-planet website e solo con un po' di pazienza si arriva ad una Story of Serendipity ... ma nel senso del... TEA ! Non ci resta che il Dictionary per leggere finalmente Word History: We are indebted to the English author Horace Walpole for the word serendipity, which he coined in one of the 3,000 or more letters on which his literary reputation primarily rests. In a letter of January 28, 1754, Walpole says that “this discovery, indeed, is almost of that kind which I call Serendipity, a very expressive word.” Walpole formed the word on an old name for Sri Lanka, Serendip. He explained that this name was part of the title of “a silly fairy tale, called The Three Princes of Serendip: as their highnesses traveled, they were always making discoveries, by accidents and sagacity, of things which they were not in quest of....”


Aggiornamento... La vecchia volpe ha impiegato pochi minuti ad accorgersi di questo 'post' (per l'esattezza 8 !!! lo sfasamento è dovuto al fatto che Il Cannocchiale non tiene conto dell'ora legale) Luigi P. Comunque sia GRAZIE Danilo. Tu non ci crederai ma, nonostante tutto, l'serimento nel tuo blog è stato un gesto gradito! Lo considero un complimento. Con immutata stima Luigi. Ps segue foto con dedica autografa inviato il 26.03.2004 21:43:20 a Blogtrotter: Sciopero, Commenti Per chi volesse verificare, IP e dati vari di connessione mia DIFERISCONO... ! ehm... con due effe ...

Pubblicato il 26/3/2004 alle 20.35 nella rubrica Serendipity.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web