Blog: http://lapsus.ilcannocchiale.it

Gli Speculanti, e l'Asse del Male

I primi a definire 'impero o asse del male' USA, Israele ed Occidente in genere credo siano stati i fondamentalisti islamici (Komeini?) o i libici col libretto verde di Gheddafi... Ho scritto prima che le contrapposizioni ideologiche attuali mi ricondano lo specchio di Alice. Ma con un'importante differenza: Alice 'di qua' dallo specchio si ritrovava in un mondo 'normale', mentre 'al di là' entrava nell'universo del Cappellaio Matto e della Dama di Picche. Invece, tra opposti ideologi, i due mondi sono entrambi 'bizzarri' e indecifrabili dalla logica 'comune'. Perchè? Qualcuno ieri diceva in una qualche trasmissione TV che era una 'tattica slava' il combattimento 'speculare', l'imitazione a specchio dei gesti del nemico per 'sbilanciarlo'. Ecco. Gli speculanti o sbilancianti ideologici giocano a rispecchiare l'un l'altro in una spirale infinita teoremi, tesi, comportamenti, valori. Allora se gli USA appoggiano lo Scià di Persia, Komeini diventa specularmente l'eroe rivoluzionario; se Milosevic, costui è il capo del male, tranne precipitare ad Angelo Difensore dei Serbi nel momento in cui gli USA lo mollano, ed i kossovari (NB islamici) gli schiavi di Satana Stesso percorso per Rabin, o Saddam, o Bin Laden, o Arafat... gli Arabi, gli Ebrei, gli Irakeni, i Russi, i Ceceni, i Cinesi... i Turchi, i Kurdi (ricordate Ochalan?)... Ciò che viene attaccato dagli uni viene difeso a oltranza dagli altri, valori e 'ideali' inclusi ed alla fine è QUESTO che conta: TENERE L'ALTRO AL DI LA' DELLO SPECCHIO (DEFORMANTE) perchè a definire non sono ragioni, idee, valori condivisi e pensati, emozioni e passioni civili, ma L'ALTERITA' IN SE', senza nome e senza volto, o meglio, col passamontagna, viso e volto coperti... Qualcuno tempo fa parlava di veli.... ;) ?????

Pubblicato il 21/3/2004 alle 20.9 nella rubrica Psicologia e Guerra.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web