Blog: http://lapsus.ilcannocchiale.it

La Presidente di Harvard che non ha studiato ad Harvard

della serie, nemmeno tutte le donne americane sono imbecilli, ed anche:

la donna che succede a quello che 'le donne sono - per natura - congenitamente inadatte alla ricerca scientifica" ...

Svolta epocale per una delle più prestigiose università del mondo
La Gilpin Faust, storica della Guerra Civile, sarà presentata domenica
Harvard, tutto il potere a Drew
dopo 371 anni il presidente è donna

Harvard, tutto il potere a Drew dopo 371 anni il presidente è donna

Drew Gilpin Faust
Il volto è gentile ma chi la conosce racconta di "un osso duro in gonnella". Non nel senso di lady di ferro, ma di tenacia e rigore. Quello che serve per celebrare la grande svolta di uno dei grandi monumenti della cultura del mondo: Harvard. Insomma, non siamo ancora dalle parti della Casa Bianca, ma la strada potrebbe essere quella giusta. Così mentre l'America si interroga sulla candidatura di Hillary Clinton nel 2008, la più antica e ricca università d'America ha scelto una donna presidente.

Lei è Drew Gilpin Faust, storica della Guerra Civile americana e presidente del Radcliffe Institute for Advanced Studies, ed è stata nominata da Harvard alla successione di Lawrence Summers, economista dimissionario dopo una polemica rovente su donne e scienza, al termine di una caccia blindata e segreta quasi quanto un Conclave.

Sarà la prima presidente nei 371 anni della vita di Harvard: una conquista storica per il movimento delle donne. Summers, economista ed ex ministro del Tesoro nell'amministrazione di Bill Clinton, aveva lasciato il timone di Harvard lo scorso febbraio dopo essersi inimicato il Senato accademico con una polemica che aveva raggiunto massa critica dopo un discorso in cui aveva suggerito che il minor numero di donne ai vertici delle carriere scientifiche poteva esser ricondotto a "un'attitudine innata".

Alla fine era stato messo alla porta dalla Harvard Corporation, il secolare e segretissimo massimo organo di governo dell'università che ha potere di vita e di morte sulle attività del campus. La Corporation, riportano oggi Boston Globe e Harvard Crimson, nei giorni scorsi ha 'zoomato' sul nome di Faust scartando altri candidati illustri tra cui altre tre donne. La nuova presidente verrà presentata domenica al consiglio di amministrazione degli ex alunni che dovranno ratificarne la nomina alla testa di un ateneo che ha laureato ben sette presidenti e che ha un'enorme potenza di fuoco: il capitale dell'università è di quasi 26 miliardi di dollari, la metà del Pil dell'Irlanda. La scelta fa di Harvard la quarta università tra le otto della Lega dell'Edera che nomina una donna presidente. Aveva fatto da apripista nel 1994 l'università di Pennsylvania a Filadelfia, seguita da Brown a Providence in Rhode Island e Princeton nel New Jersey.

Faust, che ha 59 anni, sarà la più anziana presidente di Harvard da quando nel 1849 si insediò Jered Sparks. Sarà anche la seconda presidente dell'ateneo senza una laurea a Harvard dopo Charles Chaunch, in carica dal 1654 al 1972. Era stata la Harvard Corporation lo scorso febbraio a spingere Summers fuori dalla porta dopo che la più famosa università degli Usa era stata scossa alle fondamenta da una rivolta dei baroni. Cinquantun anni, economista figlio di economisti, Summers si era fatto nemici a iosa dopo che nel maggio 2001 era diventato presidente. Il suo secondo mandato alla testa del famoso ateneo era passato alla storia per esser stato il secondo in ordine di brevità dopo quello di Cornelius Felton, morto nel 1862 dopo due anni in carica.


(9 febbraio 2007)

http://www.repubblica.it/

Pubblicato il 19/2/2007 alle 17.57 nella rubrica Psicologia e Guerra.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web