Blog: http://lapsus.ilcannocchiale.it

Tante Memorie? Sì, ma innanzitutto DUE: la Shoah, e Hiroshima-Nagasaki.

Leggo da più parti che per superare il dualismo destra-sinistra, e per 'par condicio', al posto di un'unica Giornata della Memoria dedicata alla Shoah, se ne dovrebbe istituire una dedicata alle Memorie.

In questi giorni non mi è piaciuta affatto la riproposizione, anche da Alti Pulpiti, della tragedia delle Foibe come 'pendant' della Shoah.

Quella tragedia, quella delle Foibe, di cui è giustissimo RICORDARE TUTTO, è avvenuta, come altre - moltissime, in tutti i continenti, in un tempo di MASSIMA BARBARIE, al termine della II GM.

Viceversa, sia la SHOAH che le BOMBE ATOMICHE DI HIROSHIMA E NAGASAKI sono avvenute AL CULMINE della MASSIMA CIVILTA' DEL '900 , QUELLA GERMANICA, e al SORGERE DELLA MASSIMA CIVILTA' CONTEMPORANEA, QUELLA USA.

Non è differenza di poco conto.

Germania e Austria rappresentavano per più di mezza Europa LA Civiltà Occidentale prima della I GM, e la Germania ha continuato ad essere LA Civiltà di riferimento per tre quarti d'Europa anche DOPO la fine della I GM, e anche durante il Nazismo.

Che la SHOAH abbia potuto essere progettata, puntigliosamente pianificata, scientificamente studiata, dalle 'migliori' menti del Globo (per l'epoca) è QUESTO su cui non possiamo esimerci dal riflettere e ricordare a 60 anni di distanza.

Oltre al fatto che in quel modo estremamente sofisticato, anche dal punto di vista tecnologico, è stato pianificato l'ANNIENTAMENTO DI UN INTERO POPOLO, QUELLO EBRAICO, PROPRIO PERCHE' CONSIDERATO CIVILTA' CONCORRENTE E 'INCOMPATIBILE' CON LA CIVILTA' OCCIDENTALE ED EUROPEA.

E QUESTO INSIEME DI FATTI E' UNICO E SPECIALISSIMO NELLA NOSTRA STORIA RECENTE.

Identico discorso si puo' fare per HIROSHIMA E NAGASAKI, con l'aggravante che a pianificare in modo estremamente intelligente, sofisticato, il MASSIMO consentito dalla Cultura e dalla Scienza del '900, lo sterminio di due intere popolose città giapponesi, sia pure per abbreviare le sofferenze di una guerra già durata troppo, sono stati la Potenza Nascente degli anni 18-40, ovvero gli Stati Uniti d'America, alla fine rimasti l'unica SUPER POTENZA, NON SOLO SUL PIANO MILITARE, MA POTENZA DI RIFERIMENTO SUL PIANO SCIENTIFICO, TECNOLOGICO E CULTURALE -PROPRIO- IN RELAZIONE AI DIRITTI UMANI E AL DIRITTO INTERNAZIONALE.

Le due Memorie, vengono ricordate in due Giornate differenti, separate da alcuni mesi (Gennaio, la Shoah, Agosto Hiroshima e Nagasaki)

E io ritengo sia bene così.

Sposterei caso mai altre ricorrenze ad altra data: perchè non il 4 Novembre ad esempio? Data 'storica' dedicata alle Memorie Patrie...

Pubblicato il 16/2/2007 alle 12.41 nella rubrica Psicologia e Guerra.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web