Blog: http://lapsus.ilcannocchiale.it

Vogliamo l'impossibile!

Era uno degli slogan del '68 (19..)

Che continuo a condividere, in quanto pone come obiettivo dell'esistenza umana il perseguire un sogno ("I have a dream" aveva detto Martin Luther King), un'utopia, ovvero desiderare ciò che non è ORA presente, qui e ora, e perseguirlo anche se 'sembra' impossibile, anzi, proprio perchè lo è.

Nella pratica vita quotidiana, però, e in quella politica oltre che in quella personale, inseguire l'impossibile significa spesso, troppo spesso

DETERMINARE UNA SITUAZIONE IMPOSSIBILE

(ad esempio: voglio uno Stato veramente democratico, voglio un governo di sinistra, quello che ho non mi basta, dunque cavalco la tigre del sogno impossibile e... mi ritrovo con la destra al potere: è successo già troppe volte nel corso del '900, con i risultati tragici che tutti conosciamo, ricordiamo, o dovremmo conoscere, e farci ricordare, se non eravamo ancora nati/e ...)

Pubblicato il 2/2/2007 alle 17.48 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web