Blog: http://lapsus.ilcannocchiale.it

Spamming ed uso della rete per rompere il silenzio

Sarà un caso, ma dopo il mio ultimo post dal titolo

Stefano: INFO

in cui riportavo il coraggioso appello di Stefano, un frequentatore da anni di un sito di auto aiuto in rete, che ha osato rompere il silenzio che si era sin qui autoimposto, è comparso qui un altro post sullo spamming...

io sono il primo ad avversare lo spamming, ed anche a diffidare degli inutili appelli per lo piu' falsi diffusi spesso in rete a proposito di inesistenti urgenze, ma bisogna pur saper distinguere!

Mi piace questo Blog, inserito in un sito di 'sinistra', anche se 'riformista' (e la mia storia personale non è quella
di un riformista, ma resta quella di un ideale 'rivoluzionario', anche se capire come rivoluzionare il privato-pubblico della propria
esistenza è tutt'altro che scontato)

Credo che una delle maggiori conquiste della 'sinistra' dagli anni '60 (La Zanzara al Parini di Milano, per esempio)
sia stata la progressiva riscoperta del valore della soggettività, anche e proprio per chi si sentiva piu' impegnato 'politicamente',
in senso sociale e civile piu' che 'istituzionale'.

La rete consente di far uscire dal silenzio proprio questo, la soggettività di chi spesso è silente
non per volontà sua, ma perchè le condizioni di vita famigliari, sociali, personali, alimentano
la solitudine e la difficoltà a interagire con altri nel mondo 'reale'.

Ben vengano tutti gli spazi, dunque, come questo Blog, in cui finalmente
sociale, politico, soggettivo convergono e si mescolano e rimescolano!

Resta pure sempre pero' il versante non-virtuale di tutto ciò.

Il messaggio di Stefano testimonia di questo, di come se anche la rete
consente anche a chi è 'recluso' in casa propria di comunicare con altri,
ed anche di rendersi utile, ciò non basta affatto, perchè i problemi
'reali' restano, e negli ultimi tempi la vita di chi soffre di disabilità o
disagi psico-fisici è diventata davvero un percorso sempre piu' spesso infernale
nel labirinto degli Enti, Istituzioni, Associazioni che pretendono - liberisticamente -
di risolvere i problemi di tutti, ma non riescono nemmeno a scalfire
le tragedie quotidiane di molti...

Pubblicato il 20/2/2003 alle 11.52 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web