.
Annunci online

 
lapsus 
lapsus psicologia e polis
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  EMERGENZE
Blog Trotter Monitor
Jerushalayim
Ajeeb
Iraki News Agency
Ha'aretz
PRAVDA forum
World Press Photo
English Dar Alhayat
Uri Avnery's News Pages
Paix Maintenant
Peace Now
Peace Now Israel
Palestine Chronicle
Shalom.it
Nonviolenti.org
Sigmund Freud e Albert Einstein
COPING WITH TERRORISM
The Phenomenology of Trauma and the Absolutisms of Everyday Life
Federal Emergency Management Agency
alzataconpugno
straripando
babi119
esperimento
barnaba
ricordiamocene
miele98
CounterPunch
olifante
stilgar
mises
controcorrente
marioadinolfi
maquiavel
arsenico
calimero
oiraid
nanamalefika
liberopensiero
celeste
notimenospace
shockandawe
sannita
prospettiva_cdv
titollo
panther
cassandra
leguerrecivili
bartleby
mipassaperlatesta.
più che puoi
napoorsocapo
yadoge
  cerca



 

Diario | Psicologia e Guerra | Altrove | Chi è chi | Politichese | Intrighi | Serendipity | Europa | Sviluppo (in)sostenibile | Biotecnologie |
 
Diario
1visite.

13 giugno 2005

Buchiamo la bolla astensionistica! E' facile! basta prenderli colle mani nel sacco

Scienza e scienziati, legati a doppia mandata con mafia & affari (Usa, gli scienziati ammettono "Abbiamo truccato le ricerche") Ed i cristiani, la Chiesa? forse che ne sono immuni? Dove finisce l'8 per mille? Ed i soldi dei Telethon? Negli anni '70 divorzio e aborto sono stati 'strappati' ai solerti moralisti dell'epoca sbattendo in faccia alla gente (tantissima, uomini, donne, raggiunti/e nelle case, nelle scuole, nelle fabbriche, negli uffici, negli ospedali, nelle piazze) le foto, i nomi, dei moralisti mafiosi o clericali che all'ombra dei divieti LUCRAVANO, E TANTO Facciamo la stessa cosa ora! Se ciascuno dei 12 milioni di votanti terrà occhi e orecchie aperte state tranquilli che non ci vorrà molto per pescarne qualcuno con le mani nel sacco, o nella marmellata :P e allora sì che ci sarà da ridere :lol: Non ora, che 80.000 persone sono state private di un diritto riconosciuto in altri Paesi più civili del nostro, per non parlare di chi dalla ricerca scientifica, quella libera e non corrotta, si aspettano cure per le malattie o dei propri cari. Ve lo siete voluto voi astensionisti, manovalanza silenziosa al servizio di Mafia & Affari ma attenti! tanto va la gatta al lardo, che ci lascia lo zampino e quando la trappola si chiuderà sulle vostre sensibili manine, dite pure AHI! Siamo democratici, ve lo consentiremo :




permalink | inviato da il 13/6/2005 alle 22:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

13 giugno 2005

Italia astenuta. Basta col politichese e la politica 'fantasiosa'!

Riassumerei in due concetti BASTA CON I MATTI DELLA POLITICA !!! e ci metto: nogobal, sinistri-sinistri, lega, una buona parte di FI BASTA COL LA POLITICA DI PALAZZO SPACCIATA PER 'POLITICA' !!! i fassino, i rutelli, i prodi, i d'alema ... si decidano a sbrigare le proprie faccende personali in privato: basta con i comizi con ostentazione del bilancino, con l'infinita cronistoria delle furbate forse anche di questo è segnale questo referendum mancato: gli Italiani (e le Italiane), di fronte a troppi furbi, non hanno voluto essere da meno !




permalink | inviato da il 13/6/2005 alle 13:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

13 giugno 2005

Riprendiamoci i consultori !

Non voglio fare l'ottimista a tutti i costi, anzi, ho 'il morale' sotto le scarpe :ph34r: :ph34r: :ph34r: Non credo però che abbia vinto Ratzinger, e nemmeno le sensibilissime ed i sensibilissimi: questo è quanto cercheranno di farci credere, e mal gliene incoglierà! La Chiesa Cattolica non ha più molto da dire a nessuno, da tempo, ed il fatto che si arrocchi in proibizioni, anatemi, scomuniche, non fa che accelerarne lo sgretolamento. L'indifferenza piuttosto ha vinto, l'ignoranza o il credere di ignorare (ma, volevo chiedere da qualche tempo, chi affronta una procreazione medicalmente assistita deve essere un laureato? che certificati di 'perfetta istruzione' gli/le vengono chiesti ??????) Quell'indifferenza dovrebbe forse preoccupare più che rallegrare una chiesa 'ideale', o almeno quei cristiani che vivono ancora l'appartenenza a quella chiesa come ideale. Le masse cieche, amorfe, indifferenti, sono un pericolo vagante per tutti. Dopodichè, quasi meglio che l'astensione abbia stravinto: vuol dire che NESSUNO potrà farsene vanto, almeno 'politicamente', visto che non è pensabile che chi ha votato in un modo 1 mese fa abbia cambiato idea in modo così clamoroso Piuttosto, è la 'politica' che latita: referendum disattesi, o inutili, o fastidiosi, hanno probabilmente agito di più che i papaboys I Radicali, prima hanno chiesto caterve di referendum antisociali, e ora incassano il premio. La stessa Rita Levi Montalcini, ora piange per i tagli alla ricerca (quella ricerca per cui i 'sensibilissimi' e le 'sensibilissime' alimentano TELETHON a non finire), ma quando si trattava di pronunciarsi contro il proibizionismo nei confronti delle droghe leggere non ha esitato ad astenersi lei, anzi, peggio, si è pronunciata a favore... e le carceri non contengono i troppi detenuti Sono dichiaratamente 'di sinistra', e non mi curo molto dei guai della 'destra': a sinistra da troppi anni 'politica' viene inteso o come le farneticazioni noglobal e bertinottiane, o come i 'giochi di palazzo' dei vari rutelli, prodi, d'alema, fassino... una .... stufita :D unica ... ed i risultati si vedono :( Quando ai referendum (divorzio, aborto, nucleare) si vinceva, era perchè POLITICA era inteso da moltissimi e moltissime come faccenda che poteva e doveva riguardare TUTTI e TUTTE Quell'attesa è stata tradita troppe volte. Ma chi sa che anche chi si è astenuto ora, di fronte a futuri attacchi al loro immediato 'benessere' non ci ripensino... inizino a difendersi e riconquistarsi i CONSULTORI allora ! Riprendiamoci fantasia e speranza... non ce le restituiranno certo i papaboys !!!!!!!!!!!!




permalink | inviato da il 13/6/2005 alle 13:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

11 giugno 2005

Non oso pensare in quale Italia ci risveglieremo lunedì sera...

Temo il peggio, e forse qualcuno qui non si è ancora reso conto di cosa si scatenerà se - come tutto fa temere - vincerà l'astensione Ma vi rendete conto? Si scateneranno le peggiori anime dell'italica destra, cattolica, neofascista, leghista e chi più ne ha. Rimetteranno in discussione TUTTO, convinti che ormai l'Italia sia 'cambiata': - legge 194 aborto - legge 180 salute mentale tra le prime. Se il 60% o più dell'elettorato attivo decideranno di impedire la riscrittura della legge 40, vorrà dire che vivremo in un paese sempre meno libero, che 2 persone su 3 tra quelle che ci circondano sono intolleranti, codine, disposte a svendere la propria responsabilità ai poteri forti del momento, che l'Italia risprofonderà nella neo controriforma e nel neo iper conformismo Forse è già successo e sta già succedendo, ma vederlo confermato da un referendum è veramente agghiacciante. E nessuno, troppo pochi, che si ribellino, e troppi, troppi, che preferiscono accanirsi - celati dietro l'anonima astensione e le tonache curiali... un po' come avviene in Rete... Possibile che nessuno avvertà la gravità del pericolo? In nome della 'par condicio' su ogni radio e TV si continuano a sentire - prevalentemente, anche quando schierate per i SI' - le voci dell'astensione. Insistiamo, giustamente, a garantire a TUTTI libertà piena di espressione, peccato che rischi di vincere il partito di quelli che della libertà non sanno che farsene :( Tempi davvero cupi... e... Ho letto interventi sui figli non biologici... ma quanti figli vengono al mondo già ora ? quanti vengono e verranno affidati, adottati, mandati a morire in guerra, a morire per fornire organi, a morire di HIV o di altre malattie potenzialmente curabili? il tutto nella più totale indifferenza dei paladini dei diritti di 4-8 cellule, per natura 'a perdere' ... Certo, per carità, per il primo dico: responsabilizziamoci! Ma iniziamo a farlo VOTANDO! Chi vota, prenota un posto per dire la sua, per approfondire qualunque riflessione. Chi si astiene, rinuncia a priori ad esprimere un proprio pensiero, e purtroppo rischia di togliere per il futuro quel diritto a molti altri...




permalink | inviato da il 11/6/2005 alle 12:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

10 giugno 2005

Quattro SI' per abrogare la legge 40, e affrontare molte forme di disagio, e liberarsene

Moltissime persone affluiscono qui per affrontare un disagio, fisico e o psicologico, per superarlo, per liberarsene Il disagio di una malattia geneticamente determinata: sclerosi multipla, distrofia muscolare, parkinson, alzheimer ..., la cui cura puo' essere individuata attraverso la ricerca sulle cellule staminali: embrionali e somatiche, non c'è alcuna frattura tra i due (ma sono di più) filoni di ricerca, come hanno confermato tutti gli scienziati del mondo che lavorano in questo settore. Il disagio di una qualunque impossibilità fisica nel generare un proprio figlio Il disagio di una malattia geneticamente trasmessa, che si vuole evitare di ritrasmettere alle generazioni future, effettuando una diagnosi prenatale che eviti Il disagio di dover effettuare un aborto terapeutico in una fase più avanzata della gravidanza Il disagio di di dover ricorrere all'adozione, che significa pur sempre sottrarre un figlio ad una madre impossibilitata a crescerlo, il più delle volte per problemi economici e sociali, e di poter sperare solo in un donatore 'eterologo' per procreare il disagio di dover sperare in un donatore di organi, il più delle volte qualcuno cui un organo è stato sottratto violentemente, magari a un bambino... in attesa che la ricerca sulle staminali embrionali e somatiche consenta una personale 'banca' di organi e tessuti questi e altri disagi sono aumentati o resi impossibili da superare dall'attuale legge 40 Per questo servono quattro chiari SI al referendum !!!!!!!!!!!! Natura, cultura... si è parlato di uomo 'prometeico' (Prometeo è colui che donò agli uomini il fuoco, la luce della ragione, e per questo fu punito da Giove) Ma - ieri sera guardavo un bel documentario della serie Super Quark - l'imitazione della natura, senza che la natura si sconvolga per 'questioni etiche', è già presente ... nella natura addirittura nella materia, nelle molecole, in quell'intelligenza che non gioca a dadi (come diceva Albert Einstein) che pervade l'universo dalle sue fondamenta e dalle sue origini: animali, molluschi, insetti, pesci, che imitano - senza poterli vedere bene, senza arte o consapevolezza propria - dettagli del loro ambiente vitale: imitano alla perfezione foglie rotte un po' smangiate ai bordi, rametti secchi, alghe, coralli... se un Prometeo esiste, è già nella Natura, e l'uomo è parte di essa, col vantaggio di poterne godere e col vantaggio di poter modificare 'consapevolmente' il proprio ambiente, e anche la propria natura (pensate solo a quanti fondamentali cambiamenti dai primi ominidi a oggi!) anche la Chiesa Cattolica del resto, che a qualcuno sembra irrinunciabile autorità nelle scelte umane, ha spesso dovuto correggere errori di valutazione: da Galileo all'accettazione delle vaccinazioni contro il vaiolo, fino a 100 anni fa ritenute indegne di un cristiano, perchè il vaiolo era valutato volontà di Dio... perfino gli animalisti dovrebbero riflettere: l'uomo ha finalmente nelle sue mani strumenti per curare malattie e disagi ricavati dallo studio di se stesso, e questo fa sperare che in futuro si dovrà sempre meno ricorrere alla ricerca su animali indifesi per risolvere problemi dell'umanità insomma, tanti disagi possono essere affrontati se sapremo guardare al futuro con mente attenta e aperta: le chiusure non servono a nessuno, se non a chi trae un qualche vantaggio dall'impedire che i disagi vengano affrontati, superati, risolti e che dai disagi ci si possa liberare ! GdV Forum




permalink | inviato da il 10/6/2005 alle 17:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

5 giugno 2005

Beppe Grillo... anche lui folgorato sulla via di Oriana Fallaci ... ?

Beppe Grillo non finisce di stupirci ! E non è chiaro se il suo articolo di oggi sia tutto il suo pensiero o un'abile provocazione... a un dibattito più che necessario. Una premessa però: la 'ragione' - che guida eccellentemente Beppe Grillo nei suoi ragionamenti - è la stessa 'ragione' che da Galileo Galilei in poi guida la Scienza, e la ricerca scientifica. Se l'abbandoniamo, o l'affidiamo agli 'esperti' di etica - per lo più aderenti ad una qualche fede religiosa - perdiamo la possibilità di confrontarci, ci viene a mancare la necessaria bussola... ed anche le ragioni del 'dubbio' - altra peculiare caratteristica della ricerca scientifica - perdono il loro fondamento. Ancora una parola, sul 'business': attenzione a non cadere nella logica del 'complotto', non fosse altro che perchè tutti in un modo nell'altro dipendiamo da un piccolo o grande business, anche Beppe Grillo. Detto questo, e ribadito un concetto che a me sembra chiaro, che votando 'no' al quesito sulla ricerca scientifica, il primo, si rischia di consegnarne le chiavi al Vaticano o a qualche dogmatico esegeta biblico o coranico, ritengo fondamentale lasciare e tenere le porte aperte ad ogni dubbio sugli sviluppi applicativi della ricerca scientifica, specialmente quella biotecnologica. Dobbiamo, laicamente, costruire una serie di regole e saldi paletti contro un relativismo cieco, che non distingue più dignità umana e oggetti artificialmente costruiti o modificati dall'uomo. Al limite, una morale laica, potrebbe prevedere anche una 'moratoria' delle applicazioni della ricerca biotec in campo umano. Non per salvaguardare la dignità delle 4-8 cellule utilizzate nella Procreazione Medicalmente Assistita (inciso: la vita viene dallo Spazio, e lo Spazio ... è un criocongelatore naturale!!!), in cui personalmente non credo ma per salvaguardare la dignità umana (costata secoli di lacrime e sangue, a partire da un'epoca antecedente il Cristianesimo) di esseri umani potenzialmente consapevoli di essere tali, e in quanto tali 'responsabili', anche per le generazioni future. Danilo aka lapsus 4 Giugno 2005 Beppe Grillo Il business degli embrioni Sulla procreazione assistita e sul destino degli embrioni sento di tutto. Per denigrare chi è di parere contrario, alcuni uomini di questo governo hanno affisso manifesti con la fotografia di Hitler. Per criticare alcuni contenuti della legge 40, partigiani del sì all’abrogazione hanno detto che la legge è “antiscientifica”. Mi sento a disagio in compagnia sia degli uni sia degli altri. Quelli che tirano sempre in ballo il nazismo quando si parla di donne nel dramma di una gravidanza non desiderata oppure di una desiderata ma non ottenibile sono sempre maschi e sono sempre indecenti. Chi parla di legge “antiscientifica” ha le idee confuse sulla scienza. La scienza è un metodo, non una morale. Con metodi perfettamente scientifici sì può perseguire un obiettivo perfettamente immorale. Una legge che lasciasse fare agli sperimentatori tutto quello che vogliono, non è una legge più “scientifica”. Per esempio sarebbe perfettamente scientifico e utile usare cadaveri freschi nei crash test delle automobili. Non farlo non è “antiscientifico”. E’ una scelta morale. La popolazione umana si è raddoppiata due volte in un secolo. Entro cinquant'anni aumenterà di altri 2-3 miliardi, rendendo ancora meno vivibile un pianeta sovraffollato. Vale la pena applicare sempre più artifici per aumentare la fertilità umana, quando invece sarebbe ragionevole diminuirla un po’? La procreazione sta diventando sempre più un business, con specialisti, tecnologie e capitali crescenti. Siamo sicuri che il nostro futuro stia meglio nelle mani degli Antinori che in quelle delle levatrici? Capisco chi desidera più un figlio proprio che un figlio adottato. Ma per soddisfare questo desiderio vale la pena di applicare ogni artificio per far nascere un nuovo bambino quando ci sono già milioni di orfani che si possono adottare? L’identità di ognuno di noi comincia nei pochi secondi in cui si uniscono il gamete femminile e quello maschile, non dopo. Lo dice la scienza, non la religione. A me inquieta che nella storia di qualcuno di noi, uno abbia passato qualche anno a meno 200° nell’azoto liquido. Dicono che non fa danno. Ma lo dicevano anche di tutte le cose poi scoperte dannose. La vita è un fenomeno tiepido, che si sviluppa su un pianeta tiepido. La vita umana si sviluppa in una pancia tiepida. I 200° sotto zero preferirei evitarli. Un embrione su due è abortito spontaneamente. Quelli che negano una differenza tra embrione e figlio partorito, dovrebbero raccogliere questi embrioni e fargli il funerale. Perché non lo fanno? Quando comprate una banana o un fiore delle piantagioni dell’America latina li pagate così poco anche perché sono prodotti con tanti pesticidi, a cui sono esposte molte lavoratrici incinte, che subiscono una percentuale molto alta di aborti da pesticidi. Coloro che hanno a cuore gli embrioni, hanno mai protestato contro questo fenomeno? Vi hanno mai detto di comprare banane e fiori del commercio equo invece di quelli a buon mercato? C’è una sola persona che può prendere la difficile decisione di far morire un embrione o un feto: la loro madre. Non vorrei che anche le industrie farmaceutiche avessero la parola sul destino di molti embrioni e li usassero come materiale da esperimento. Non serve evocare il nazismo. Mi fa già abbastanza paura il business. Il Blog di Beppe Grillo




permalink | inviato da il 5/6/2005 alle 14:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

5 giugno 2005

La Sinistra sinistra, la Lega e l'Europa

Eugenio Scalfari nel bell'articolo di oggi ricorda, nell'ordine: -la questione europea e la posizione della Lega -la questione Rutelli -la questione referendum ma dimentica, come Coen del resto -la questione Rifondazione Comunista (o 'Sinistra sinistra') perchè si dà il caso che da settimane RC (vedi ad es. Radio Popolare) non perda colpi nell'attaccare l'Europa, nel proclamare la propria adesione al NO del referendum francese e olandese e cosa più grave nell'associarsi alla Lega per chiedere un referendum consultivo anti-europeo in Italia Il tutto da posizioni che 'di sinistra' non hanno più nemmeno la parvenza: RC (e la SS) si associa alla Lega nelle argomentazioni populiste, solletica la pancia del popolo bue addebitando alla Costituzione (sic) europea la disoccupazione, all'euro le dislocazioni, echissenefrega dei paesi ex comunisti... viva le etnie anche se poi sulle etnie dalla Lega si separa: in senso pro-islamico s'intende! A Como ieri roboante manifestazione (sostenuta anche dai DS locali) contro la proiezione del film Submission, voluta dalla Lega (ma, vorrei ricordare, ad alto rischio attentati per i proponenti, vedasi caso RAI3) Insomma. Il male, a sinistra, comincia lì, e i paletti che Scalfari invoca contro la Lega ("Il ministro delle Riforme è arrivato a mettere Ciampi sotto accusa per aver voluto l'euro e per aver dissestato la finanza pubblica. In qualsiasi altro paese il presidente del Consiglio gli avrebbe chiesto le dimissioni immediate: ma qui, evidentemente, il silenzio è d'oro.") dovrebbero invocarli, quelli che sul centro sinistra scommettono ancora, anche contro la SS (RC e affini) La Repubblica, 5 Giugno 2005




permalink | inviato da il 5/6/2005 alle 12:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
maggio        ottobre