.
Annunci online

 
lapsus 
lapsus psicologia e polis
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  EMERGENZE
Blog Trotter Monitor
Jerushalayim
Ajeeb
Iraki News Agency
Ha'aretz
PRAVDA forum
World Press Photo
English Dar Alhayat
Uri Avnery's News Pages
Paix Maintenant
Peace Now
Peace Now Israel
Palestine Chronicle
Shalom.it
Nonviolenti.org
Sigmund Freud e Albert Einstein
COPING WITH TERRORISM
The Phenomenology of Trauma and the Absolutisms of Everyday Life
Federal Emergency Management Agency
alzataconpugno
straripando
babi119
esperimento
barnaba
ricordiamocene
miele98
CounterPunch
olifante
stilgar
mises
controcorrente
marioadinolfi
maquiavel
arsenico
calimero
oiraid
nanamalefika
liberopensiero
celeste
notimenospace
shockandawe
sannita
prospettiva_cdv
titollo
panther
cassandra
leguerrecivili
bartleby
mipassaperlatesta.
più che puoi
napoorsocapo
yadoge
  cerca



 

Diario | Psicologia e Guerra | Altrove | Chi è chi | Politichese | Intrighi | Serendipity | Europa | Sviluppo (in)sostenibile | Biotecnologie |
 
Diario
1visite.

19 aprile 2007

Nasce il nuovo Partito Tecnocratico ...ops... Democratico

Nasce il nuovo Partito Tecnocratico ...ops... Democratico,

meglio e più saggio non parlarne per nulla?

Voglio dire, qui (mi riferisco ai forum e blog che curo personalmente) si parla di auto aiuto, di filosofia, di psicologia, di psicoanalisi e perfino di etica
ciò è (anche) Politica.

In Francia sulle elezioni presidenziali, gli 'intellettuali', ovvero coloro che ancora insistono a ritenere che 'pensare' abbia un valore, si esprimono, ciascuno dal proprio punto di vista

Ad esempio, ho postato qui dei link ad articoli di psicoanalisti, psichiatri, medici ecc. francesi

Da noi invece, o si è con o sì è contro, e finisce lì, come al solito ?

Sta nascendo un Partito Tecnocratico, denominato PD (D e T sono entrambe 'dentali', la differenza è solo di sfumature)

che non è 'di sinistra', non è 'socialista', non è 'cattolico', non è 'comunista' ...

è - pur restando fortemente impregnato di "catto-comunismo" - un gruppo di persone che della politica fanno la loro (esclusiva) professione, ne sono i 'tecnici', gli 'esperti', gli 'analisti' ecc. ESCLUSIVI, AUTO-PATENTATI

Un gruppo di persone (1 milione? 2 milioni?) cui degli altri 58-59 milioni interessa pressochè zero, tranne che per il fatto che per mestiere devono farsi votare da almeno una metà di loro, perchè il gioco della politica tecno-democratica stia in piedi.

Niente da dire? Siamo tutti in partenza già 'collocati'? O rassegnati all'ineluttabilità che 'così va il mondo', in Italia, oggi?

Un merito questo 'partito nuovo' l'ha in partenza: è un PARTITO CHE PONE COME SUO OGGETTO E FINE IL 'FARE POLITICA' - E BASTA

rendendo esplicito e chiaro a tutti che A QUESTO SI RIDUCE la Politica oggi.

Una sorta di rivoluzione copernicana, di disvelamento del fatto nudo e crudo che 'politica' è solo ciò che APPARE TALE, i favori, gli scambi, le mafie, gli affari condivisi ENTRO il RECINTO DEI POLITICI AUTO PATENTATI

Fuori di essa, c'è il deserto, la Politica con la P maiuscola è pura metafisica, illusione, invenzione di menti malate di secoli ormai superati.

Questo merito di ... trasparenza? ... è però anche il suo peggior difetto.

Perchè chiamare un partito, cioè una parte della società italiana, DEMOCRATICO (sarebbe quasi lo stesso si chiamasse TECNOCRATICO) svela anche il suo essere TOTALE, TOTALIZZANTE, TOTALITARIO.

E' infatti veramente orwelliano definire, in Italia, un partito 'democratico' tout court

Non è vero quel che qualcuno lascia intendere (Veltroni ?) che è lo stesso che in America:

in America esistono due partiti, storici, di cui uno si chiama Democratico, e l'altro Repubblicano, che alla loro base hanno come fondamento la comune Rivoluzione Americana per l'Indipendenza.

In Italia 'democratico' ha come suo fronte opposto 'antidemocratico', così come se si chiamasse 'tecnocratico' avrebbe come fronte opposto 'antitecnocratico'

Una Tecnocrazia/Democrazia dunque che nasce con pretese di novità, ma muove il primo passo ponendo fuori sia da democrazia sia da tecnocrazia chi non ci sta.

Chi non è ora, e non sarà poi dei 'loro' sarà per definizione antidemocratico, antitecnocratico, ovvero INATTUALE, un relitto storico da eliminare, perchè superfluo o addirittura dannoso.

Perchè fuori da democrazia e tecnologia della politica che spazio c'è, oggi, globalmente?

Il nulla, il terrorismo, il fondamentalismo, tanto per non nominare il dato per ormai scomparso nazi fascismo... (del comunismo meglio non parlare neppure...)




permalink | inviato da il 19/4/2007 alle 22:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
marzo        maggio