.
Annunci online

 
lapsus 
lapsus psicologia e polis
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  EMERGENZE
Blog Trotter Monitor
Jerushalayim
Ajeeb
Iraki News Agency
Ha'aretz
PRAVDA forum
World Press Photo
English Dar Alhayat
Uri Avnery's News Pages
Paix Maintenant
Peace Now
Peace Now Israel
Palestine Chronicle
Shalom.it
Nonviolenti.org
Sigmund Freud e Albert Einstein
COPING WITH TERRORISM
The Phenomenology of Trauma and the Absolutisms of Everyday Life
Federal Emergency Management Agency
alzataconpugno
straripando
babi119
esperimento
barnaba
ricordiamocene
miele98
CounterPunch
olifante
stilgar
mises
controcorrente
marioadinolfi
maquiavel
arsenico
calimero
oiraid
nanamalefika
liberopensiero
celeste
notimenospace
shockandawe
sannita
prospettiva_cdv
titollo
panther
cassandra
leguerrecivili
bartleby
mipassaperlatesta.
più che puoi
napoorsocapo
yadoge
  cerca



 

Diario | Psicologia e Guerra | Altrove | Chi è chi | Politichese | Intrighi | Serendipity | Europa | Sviluppo (in)sostenibile | Biotecnologie |
 
Diario
1visite.

17 febbraio 2007

Il Carnevale di Vicenza

A Vicenza è in corso una bellissima e folkloristica festa di Carnevale.

Che ha origini antiche, Egizie in onore di Iside, e poi riscoperte da una Venezia regina dei mari che a quella dea non poteva mancare di rendere omaggio.

E Viva il Carnevale di Vicenza!

Se è vero il detto "una risata vi seppellirà" che si rida, per Bacco!

Da destra dicono che così si dimostra che la sinistra 'radicale', partecipando a quel carnevale, è ipocrita (con ciò accreditando uno dei non pensieri brigatisti, si noti bene)

In parte lo penso anch'io, ma da un altro punto di vista, che c'entra più con la politica 'bottegaia' di tutti i partiti, compresi 'quelli', che con argomentazioni di merito.

Nel merito, il Carnevale è festa, fantasia, sogno, mondo altro. E di questo c'è un enorme bisogno di tutti, di tornare (alla faccia della destra e delle br) a sognare, a sentirsi liberi di sognare, e rivendicare il diritto a farlo.

D'altra parte, io spero che i leader dei partiti di cui sopra, non ne approfittino per strappare la corda tirata nei confronti del 'loro' governo.

L'ho già scritto e lo ripeto: meglio un grande sogno oggi, con qualche piccolo passo verso la sua realizzazione, che un finto grande passo o fuga in 'avanti', che ci riporti in pasto a questa destra teocratica e da incubo, altro che sogno!




permalink | inviato da il 17/2/2007 alle 16:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio        marzo