.
Annunci online

 
lapsus 
lapsus psicologia e polis
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  EMERGENZE
Blog Trotter Monitor
Jerushalayim
Ajeeb
Iraki News Agency
Ha'aretz
PRAVDA forum
World Press Photo
English Dar Alhayat
Uri Avnery's News Pages
Paix Maintenant
Peace Now
Peace Now Israel
Palestine Chronicle
Shalom.it
Nonviolenti.org
Sigmund Freud e Albert Einstein
COPING WITH TERRORISM
The Phenomenology of Trauma and the Absolutisms of Everyday Life
Federal Emergency Management Agency
alzataconpugno
straripando
babi119
esperimento
barnaba
ricordiamocene
miele98
CounterPunch
olifante
stilgar
mises
controcorrente
marioadinolfi
maquiavel
arsenico
calimero
oiraid
nanamalefika
liberopensiero
celeste
notimenospace
shockandawe
sannita
prospettiva_cdv
titollo
panther
cassandra
leguerrecivili
bartleby
mipassaperlatesta.
più che puoi
napoorsocapo
yadoge
  cerca



 

Diario | Psicologia e Guerra | Altrove | Chi è chi | Politichese | Intrighi | Serendipity | Europa | Sviluppo (in)sostenibile | Biotecnologie |
 
Diario
1visite.

21 febbraio 2005

Italia 2005: libertà di informazione (sempre più) abrogata

Intanto ad essere rapite e sequestrate sono donne giornaliste 'non embedded', sequestrate e rapite perchè tacciano, ma non sui 'crimini USA', bensì sulle elezioni irachene e sulle loro conseguenze, e, per quel che se ne sa, da iracheni 'resistenti' Intanto il lavaggio del cervello mediatico, a 'sinistra' (?), continua ogni mattina: Radio Popolare sempre peggio. Accendi la radio ed è tutto un dimostrare che ogni cosa, ogni, dipende da USA e Israele, a partire dal Libano, dove gli unici innocenti sarebbero siriani e hezbollah. Quanto agli accordi Israele-Palestinesi, ovvio che siano a tutto ed esclusivo danno dei Palestinesi, e che era meglio Arafat e la guerra infinita. La libertà di informazione in questo paese viene ogni giorno di più azzerata da questa assurda contrapposizione bipolare, per cui sei costretto a sorbirti o la propaganda di regime, o quella della sua pretesa 'opposizione', che nel caso della 'sinistra sinistra', fa imperterrita il gioco del regime: esattamente come in Iraq. Non so quanti abbiano letto l'articolo storico riportato sopra (RsF: Le contrôle des médias : "une vieille habitude") che racconta come in Iraq ai tempi della rivoluzione (anni '50) la libertà di informazione sia stata via via sempre più 'abrogata' stretta nella morsa dei nazi-baasisti da un lato, e dei filosovietici dall'altro. "Fred giusto. le notizie quelle vere sono le veline dei giornalisti tappati dentro l'albergo e quello che l'us army decide di lasciar passare, non quello che una giornalista vede con i suoi occhi e sente con le sue orecchie. scusa. non ci avevo pensato. inviato il 20.02.2005 22:46:54" ----- by lapsus dimenticavo l'ultima notizia sull'ultima donna giornalista sequestrata "A Mosul sequestrata insieme al figlio di 10 anni una reporter della tv pubblica irachena." ( http://www.repubblica.it, 21 Febbraio 2005) In Blog Trotter: L'Asse del Male, Commenti e Blog Trotter Monitor Vauro




permalink | inviato da il 21/2/2005 alle 11:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio        marzo