.
Annunci online

 
lapsus 
lapsus psicologia e polis
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  EMERGENZE
Blog Trotter Monitor
Jerushalayim
Ajeeb
Iraki News Agency
Ha'aretz
PRAVDA forum
World Press Photo
English Dar Alhayat
Uri Avnery's News Pages
Paix Maintenant
Peace Now
Peace Now Israel
Palestine Chronicle
Shalom.it
Nonviolenti.org
Sigmund Freud e Albert Einstein
COPING WITH TERRORISM
The Phenomenology of Trauma and the Absolutisms of Everyday Life
Federal Emergency Management Agency
alzataconpugno
straripando
babi119
esperimento
barnaba
ricordiamocene
miele98
CounterPunch
olifante
stilgar
mises
controcorrente
marioadinolfi
maquiavel
arsenico
calimero
oiraid
nanamalefika
liberopensiero
celeste
notimenospace
shockandawe
sannita
prospettiva_cdv
titollo
panther
cassandra
leguerrecivili
bartleby
mipassaperlatesta.
più che puoi
napoorsocapo
yadoge
  cerca



 

Diario | Psicologia e Guerra | Altrove | Chi è chi | Politichese | Intrighi | Serendipity | Europa | Sviluppo (in)sostenibile | Biotecnologie |
 
Diario
1visite.

26 maggio 2004

Il pensiero magico tra Harry Potter e Osama Bin Laden

Una puntata di 8 e mezzo veramente interessante, bella direi Due libri (Yassir Benmiloud e Magdi Allam) e una lettera ad un kamikaze, di Khaled Fouad Allam Finalmente si parla di 'pensiero', di 'scrittura', ed anche di 'pensiero magico' alimentato da Osama Bin Laden Magdi Allam parla di 'destrutturazione mentale' (vi ricordate gli Hare Krishna anni '70?) Una differenza con gli eroi ed i cavalieri guerrieri, arabi anche, del medioevo, e pure con i soldati tedeschi al fronte occidentale nella II GM e con i kamikaze giapponesi: in questa 'magia eroica' manca del tutto il 'senso dell'onore'

  • Magdi Allam: Kamikaze made in Europe
  • Khaled Fouad Allam, Rachid Boudjedra: "Cerimoniale" (aljazira.it)
  • Yassir Benliaoud: Allah Superstar (Einaudi) Un romanzo che mette a nudo la falsa coscienza dei fondamentalismi religiosi e, uno su tutti, il fondamentalismo fintamente democratico dei media. Una storia dove precipitano tutte assieme le chiacchere degli integralisti islamici e degli imam, il senso di superiorità degli intellettuali, il voyeurismo morboso di chi assiste allo scontro tra Oriente e Occidente come se fosse uno spettacolo televisivo e l'ingordigia dei media che tutto fagocitano in un gigantesco talk-show globale. Al centro della storia, un giovane immigrato algerino in Francia che, nella sua lingua sgrammaticata e colorita, si mette in testa di diventare una celebrità. Decide di diventare un comico-kamikaze...
    Come si contrasta un 'pensiero magico'. Probabilmente con un altro 'pensiero magico', ma più potente. Qualche decennio fa erano ancora magiche conquiste quelle sociali, scientifiche nel metodo marxista, e quelle scientifiche in senso stretto, le conquiste tecnologiche, dal viaggio sulla Luna alla decifrazione del DNA. E oggi, che il marxismo ha definitivamente, pare, fatto il suo tempo, e scienza e tecnologia ci appaiono come 'magie nere' ? La risposta è ardua, ma resta la speranza di poter ricominciare dalla magia del libero pensiero, della parola, della scrittura, senza la necessità di cercar rifugio in 'contro-magie' che ci eravamo lasciati alle spalle, quelle cristiane incluse.




    permalink | inviato da il 26/5/2004 alle 21:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
  • sfoglia
    aprile        giugno