.
Annunci online

 
lapsus 
lapsus psicologia e polis
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  EMERGENZE
Blog Trotter Monitor
Jerushalayim
Ajeeb
Iraki News Agency
Ha'aretz
PRAVDA forum
World Press Photo
English Dar Alhayat
Uri Avnery's News Pages
Paix Maintenant
Peace Now
Peace Now Israel
Palestine Chronicle
Shalom.it
Nonviolenti.org
Sigmund Freud e Albert Einstein
COPING WITH TERRORISM
The Phenomenology of Trauma and the Absolutisms of Everyday Life
Federal Emergency Management Agency
alzataconpugno
straripando
babi119
esperimento
barnaba
ricordiamocene
miele98
CounterPunch
olifante
stilgar
mises
controcorrente
marioadinolfi
maquiavel
arsenico
calimero
oiraid
nanamalefika
liberopensiero
celeste
notimenospace
shockandawe
sannita
prospettiva_cdv
titollo
panther
cassandra
leguerrecivili
bartleby
mipassaperlatesta.
più che puoi
napoorsocapo
yadoge
  cerca



 

Diario | Psicologia e Guerra | Altrove | Chi è chi | Politichese | Intrighi | Serendipity | Europa | Sviluppo (in)sostenibile | Biotecnologie |
 
Diario
1visite.

29 aprile 2004

EU-Parlamento: eleggeremo chi per schierarsi come ?

Ieri sera ascoltavo Piero Fassino, a 8emezzo su La7, e lo rileggo oggi nei titoli dei giornali, dire a proposito della posizione espressa da Romano Prodi sull'Iraq: "E' prudente per il suo ruolo" (vedi anche Intervista a Repubblica "Quella di Romano Prodi è una dichiarazione prudente, visto anche il suo ruolo istituzionale. È sempre il presidente della commissione europea, non gli si può chiedere di spingersi più in là. Ma non abbiamo una posizione diversa. Io sono il primo a valutare le conseguenze. Perciò non mi rassegno e insisto a chiedere una svolta sapendo che dell'Iraq dobbiamo e dovremo continuare a occuparci".) E mi sono chiesto: quale ruolo? Romano Prodi è il Presidente della Commissione UE, eletto a quella carica dallo schieramento di sinistra del Parlamento Europeo (La designazione del presidente della Commissione viene effettuata dai governi degli Stati membri, quindi approvata dal Parlamento europeo. Questa duplice legittimità conferisce al presidente un'autorità politica, che egli è chiamato a esercitare in vari modi...; Nel marzo 1999, il Consiglio europeo ha designato Prodi Presidente della Commissione europea di Bruxelles, designazione confermata nel settembre 1999 dal voto di fiducia del Parlamento europeo.). Dunque quel Parlamento rappresenta, e la coalizione che lo ha eletto, anzi no: designato. Perchè mai dovrebbe essere prudente ? Leggo Lilli Gruber: «Mi dimetto e mi candido in Europa», sul Corriere della Sera, e non trovo cenno a quale dei tanti gruppi parlamentari europei corrisponderà la sua eventuale elezione... Piero Fassino non si candida, ma ha promesso di partecipare attivamente alla campagna elettorale... per una questione di trasparenza (a causa dell'incompatibilità tra l'essere parlamentare italiano e parlamentare europeo) Ma quale trasparenza è ascoltare le opinioni ed i punti di vista di un leader e segretario DS ... e poi eleggere un candidato o una candidata che nel Parlamento Europeo sosterrà posizioni proprie, non solo, ma aderirà, magari,ad un gruppo (vedi Membri italiani del Parlamento Europeo, 5a legislatura, 1999-2004) che nel Parlamento Europeo si colloca all'opposizione? Misteri del politichese italiano. L'Europa si allarga, è sempre più importante per tutte le principali scelte di politica economica, del lavoro, internazionale, ed un elettore italiano non puo' nemmeno indicare con... trasparenza in quale schieramento invierà un candidato. (vedi : Il Parlamento europeo (PE) è la voce democratica dei cittadini d'Europa. I membri del PE (deputati), eletti a suffragio universale diretto ogni cinque anni, non sono organizzati in blocchi nazionali ma in sette gruppi politici europei. Ogni gruppo riflette l'ideologia politica dei partiti nazionali a cui appartengono i suoi membri. Alcuni deputati non rientrano in nessun gruppo politico. Nelle elezioni europee del giugno 1999, il 30% circa dei deputati eletti è costituito da donne.) Vale per l'Ulivo, ma anche per la CdL: Maurizio De Michelis (NPSI) ha ad esempio dichiarato che si collocherà nel Partito del Socialismo Europeo... Il Parlamento europeo I membri del Parlamento europeo (eurodeputati) non sono organizzati in blocchi nazionali ma in gruppi politici europei che riuniscono tutti i principali partiti politici degli Stati membri. TABELLA: Numero dei seggi per gruppi politici, all' 1 aprile 2003 Gruppo politico | Sigla | Numero di seggi Partito popolare europeo (Cristiani democratici) e Democratici europei | PPE-DE | 232 Partito del Socialismo europeo | PSE | 175 Partito europeo dei liberali democratici e riformatori | ELDR | 52 Sinistra unitaria europea - Sinistra verde nordica | GUE/NGL | 49 Gruppo verde/Alleanza libera europea | V/ALE ..............| 44 Unione per l'Europa delle nazioni | UEN | 23 Europa delle democrazie e delle diversità | EDD | 18 Non iscritti | NI | 31 TOTALE: 624 Il Parlamento Europeo esprime attualmente una maggioranza di centro-destra ... Commissione Europea Il termine " Commissione" ha due accezioni. Può riferirsi ai " membri della Commissione" , ossia al collegio di 20 donne e uomini nominati dagli Stati membri e dal Parlamento per dirigere l'istituzione e prendere le decisioni che da essa emanano, come all'istituzione stessa e al suo personale. I membri della Commissione vengono chiamati informalmente " commissari" . Sono personalità politiche nei rispettivi paesi d'origine, possono essere stati anche ministri di governo, ma in qualità di membri della Commissione si impegnano ad agire nell'interesse generale dell'Unione e non sollecitano né accettano istruzioni dai governi nazionali. Ogni cinque anni viene nominata una nuova Commissione, entro sei mesi dalle elezioni del Parlamento europeo. Questa è la procedura: i governi degli Stati membri stabiliscono insieme chi sarà il presidente della nuova Commissione; il presidente designato, di comune accordo con i governi degli Stati membri, sceglie gli altri 19 membri della Commissione; il nuovo Parlamento incontra quindi tutti e 20 i membri ed esprime un parere sull'intero " collegio" . Una volta approvata, la nuova Commissione inizia ufficialmente a lavorare nel gennaio successivo. Il mandato dell'attuale Commissione scade il 31 ottobre 2004. Il presidente è Romano Prodi. La Commissione è politicamente responsabile dinanzi al Parlamento, che può destituirla con una mozione di sfiducia. La Commissione assiste a tutte le sedute del Parlamento, nel corso delle quali può essere chiamata a chiarire o giustificare le sue politiche e risponde regolarmente alle interrogazioni scritte e orali che le sono rivolte dagli eurodeputati.




permalink | inviato da il 29/4/2004 alle 9:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
marzo        maggio