.
Annunci online

 
lapsus 
lapsus psicologia e polis
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  EMERGENZE
Blog Trotter Monitor
Jerushalayim
Ajeeb
Iraki News Agency
Ha'aretz
PRAVDA forum
World Press Photo
English Dar Alhayat
Uri Avnery's News Pages
Paix Maintenant
Peace Now
Peace Now Israel
Palestine Chronicle
Shalom.it
Nonviolenti.org
Sigmund Freud e Albert Einstein
COPING WITH TERRORISM
The Phenomenology of Trauma and the Absolutisms of Everyday Life
Federal Emergency Management Agency
alzataconpugno
straripando
babi119
esperimento
barnaba
ricordiamocene
miele98
CounterPunch
olifante
stilgar
mises
controcorrente
marioadinolfi
maquiavel
arsenico
calimero
oiraid
nanamalefika
liberopensiero
celeste
notimenospace
shockandawe
sannita
prospettiva_cdv
titollo
panther
cassandra
leguerrecivili
bartleby
mipassaperlatesta.
più che puoi
napoorsocapo
yadoge
  cerca



 

Diario | Psicologia e Guerra | Altrove | Chi è chi | Politichese | Intrighi | Serendipity | Europa | Sviluppo (in)sostenibile | Biotecnologie |
 
Diario
1visite.

15 aprile 2004

Peace-Keeping? O dobbiamo scegliere tra Star Trek e Guerre Stellari?

La guerra c'è. Forse la smettessimo con le bambinate del tipo 'esportazione della democrazia', 'operazione di pace' ecc. si capirebbe meglio cosa stiamo vivendo La domanda - l'unica che a me sembra sensata - è: in guerra si puo' comunque stabilire e difendere una gerarchia di 'valori'? Qualcuno dice: gli arabi sono fermi a qualche secolo fa. prima non lo erano, fino al 1500 circa erano 'in testa' nella civilizzazione mondiale. cosa li ha cambiati? i Turchi? il colonialismo occidentale in Oriente, Medio-Oriente e Africa? Siamo in una fase neo-coloniale: il colonialismo vecchio stile è stato 'smontato' in tutta fretta alla fine della I e poi della II GM. Probabilmente non 'conveniva', nei termini e modi in cui era stato 'inventato' Dopo 50 anni di 'autodeterminazione' dei popoli, per fortuna culminato almeno col la fine dell'apartheid in Sud Africa, dalla I guerra del Golfo in poi (e nei Territori dal 1967-1973) è iniziata una nuova Era Coloniale Di che tipo è? alla Guerre Stellari o alla Star Trek ? Possiamo almeno cercare o provare a spostare il baricentro dalla prima alla seconda alternativa? Un colonialismo alla Star Trek avrebbe senso come 'riparazione' dei danni fatti per qualche centinaio di anni dal Vetero Colonialismo e dalla Prima Era Post Coloniale: ma un 'colonialismo' alla Star Trek implica assunzione di responsabilità da parte dei Paesi più 'civili' del mondo, conoscenza e rispetto per le culture-civiltà 'locali', totale astinenza da esportazioni forzate filosofico-religioso-democratiche. E assoluto divieto di qualunque forma di schiavismo (in qualunque chiave). Implica sfruttamento delle risorse presenti in quei territori, con un arbitrato equo sulla distribuzione dei proventi di quello sfruttamento... Implica uso della Forza (intesa non solo come energie e risorse di tipo militare, ma anche come capacità creativa, inventiva, e determinazione nella difesa dei valori universalmente condivisi e accettati nei Paesi 'civili') Il Colonialismo alla Guerre Stellari è l'attuale e ben visibile ormai colonialismo mafioso, dove la Mafia e le Mafie svolgono sia il ruolo 'stregonesco' della manipolazione consapevole e programmata delle coscienze dei popoli conquistati, con tutti i media possibili, al più basso livello possibile (i Talebani sarebbero l'ideale, ma con qualche aggiustamento, soprattutto riguardo a chi li gestisce e li muove), sia il ruolo di Forza (intesa come una costellazione di Eserciti Privati), 'scafato' e a 360 gradi 'attrezzato' per controllare qualunque tipo di traffico 'legale' e 'illegale', dove i due termini si invertono e si scambiano in conseguenza della 'famiglia' che in un dato momento sta alla testa dell'Impero e dell'Anti-Impero. Un Neo Colonialismo ancora più selvaggio del primo (si pensi alla reale esportazione se non di democrazia di idee, usi, costumi nelle ex-colonie britanniche, ad esempio): come dire, dal punto di vista dei Colonizzatori stile Guerre Stellari, se errore c'è stato, nel primo vetero colonialismo, è stato errore di ingenuità, di eccessiva preoccupazione per presunti diritti delle 'entità' colonizzate.


Rubo a celeste (di cui segnalo anche il gustoso British Airways) la Ballata della guerra dove stanno i vichinghi e gli aztechi, e gli uomini e le donne di Cro-Magnon? dove stanno le vecchie e nuove Atlantidi, la Grande Porta e la Invincibile Armata, la Legge Salica e i Libri Sibillini, Pipino il Breve e Ivan il Terribile? tutto è finito, lì a pezzi e a bocconi, dentro le molli mascelle del tempo: qui, se a una cosa non ci pensa una guerra, un’altra guerra ci ha lì pronto il rimedio: dove stanno le Triplici e Quadruplici, la Belle Epoque e le Guardie di Ferro? dove stanno Tom Mix e Tom Pouce, il Celeste Impero, gli Zeppelin, il New Deal, l’Orient Express, l’elettroshock, il situazionismo, il twist, l’o.a.s., i capelli all’umberta? tutto è finito, lì a pezzi e a bocconi, dentro la pancia piena della storia: qui, se a una cosa non ci pensa una guerra, un’altra guerra ci ha lì pronto il rimedio: oh, dove siete, guerre di porci e di rose, guerre di secessione e successione? oh, dove siete, guerre sante e fredde, guerre di trenta, guerre di cento anni, di sei giorni e di sette settimane, voi, grandi guerre lampo senza fine? finite siete, lì a pezzi e a bocconi, dentro il niente del niente di ogni niente: qui, se a una guerra non ci pensa una pace, un’altra pace ci ha lì pronta la guerra: principi, presidenti, eminenti militesenti potenti, erigenti esigenti monumenti indecenti, guerra alle guerre è una guerra da andare, lotta di classe è la guerra da fare. (Edoardo Sanguineti, 1982)




permalink | inviato da il 15/4/2004 alle 10:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
marzo        maggio