.
Annunci online

 
lapsus 
lapsus psicologia e polis
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  EMERGENZE
Blog Trotter Monitor
Jerushalayim
Ajeeb
Iraki News Agency
Ha'aretz
PRAVDA forum
World Press Photo
English Dar Alhayat
Uri Avnery's News Pages
Paix Maintenant
Peace Now
Peace Now Israel
Palestine Chronicle
Shalom.it
Nonviolenti.org
Sigmund Freud e Albert Einstein
COPING WITH TERRORISM
The Phenomenology of Trauma and the Absolutisms of Everyday Life
Federal Emergency Management Agency
alzataconpugno
straripando
babi119
esperimento
barnaba
ricordiamocene
miele98
CounterPunch
olifante
stilgar
mises
controcorrente
marioadinolfi
maquiavel
arsenico
calimero
oiraid
nanamalefika
liberopensiero
celeste
notimenospace
shockandawe
sannita
prospettiva_cdv
titollo
panther
cassandra
leguerrecivili
bartleby
mipassaperlatesta.
più che puoi
napoorsocapo
yadoge
  cerca



 

Diario | Psicologia e Guerra | Altrove | Chi è chi | Politichese | Intrighi | Serendipity | Europa | Sviluppo (in)sostenibile | Biotecnologie |
 
Diario
1visite.

19 marzo 2003

Pensieri sparsi su criminali e ipocriti di guerra

Sono peggio i 'criminali' US e GB, o gli 'ipocriti' Paesi del Veto? Non dico i Pacifisti, perchè chi rifiuta la guerra merita rispetto; ma se è chiaro che per fare la guerra solo dei 'criminali' di professione e mentalità possono organizzarla e guidarla (criminali legali come Bush o Blair), mi pare altrettanto chiaro che se i Paesi del Veto avessero davvero avuto a cuore la pace la via era una sola: dichiarare fin dall'inizio che lo scopo era cacciare Saddam e il suo governo, e mostrare in modo fermo e deciso i muscoli, senza eccezioni e defezioni, dandogli un ultimatum inflessibile di 2 o piu' mesi, non di 48 ore...

Anche perchè a cosa è servito il veto? a far sì che qualunque risoluzione futura di Francia, Russia e Cina venga sicuramente bloccata dal veto di USA e GB! A cosa è servito isolare gli USA in nome di una battaglia contro il suo crescente agire imperiale? Se la conseguenza è che a guidare la coalizione sono USA e GB, non è questo caso mai un ulteriore riconoscimento del loro dominio globale?

E allora, se non riesco a provare simpatia per i 'criminali di professione', perchè la Guerra continuo a vederla come un abominevole strumento di morte e sofferenza per migliaia di innocenti, compresi i militari USA e GB, compresi i 'soldati di prima linea' che tutti noi siamo, essendo cittadini dei 30 paesi alleati, esposti a tutte le rivalse terroristiche, ancor meno ne provo per chi in sostanza, stando nell'ombra di posizioni apparentemente contrarie alla guerra, ne gode pero' i frutti, e già calcola i guadagni.

Tra chi ci guadagnerà, metto anche sindacalisti e uomini politici italiani, di cui mi piacerebbe sapere di piu' sui loro investimenti di borsa. Forse varrebbe di piu' quello a distinguere chi contro la guerra, tra i potenti e i 'potentini', lo è davvero, e chi fa finta...

Ultimo pensiero, già espresso in passato: ai cittadini di prima linea italiani, esposti al terrore su treni, aerei, metro, al terrorismo mediatico, allo stress bellico continuo, chi pensa o provvede?

In caso di attentato terroristico batteriologico, chi ci assicura che ci siano farmaci, vaccini, mezzi di pronto intervento, ospedali e attrezzature sufficienti? Di questo i media italiani non parlano mai.

Questa, oltre che somma ipocrisia, mi pare assoluta irresponsabilità. Hanno voluto la guerra? Che almeno sappiano gestire anche le emergenze sanitarie e psico-sociali, qui, in Italia, se no è peggio del '45... a me pare...




permalink | inviato da il 19/3/2003 alle 15:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
febbraio        aprile