.
Annunci online

 
lapsus 
lapsus psicologia e polis
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  EMERGENZE
Blog Trotter Monitor
Jerushalayim
Ajeeb
Iraki News Agency
Ha'aretz
PRAVDA forum
World Press Photo
English Dar Alhayat
Uri Avnery's News Pages
Paix Maintenant
Peace Now
Peace Now Israel
Palestine Chronicle
Shalom.it
Nonviolenti.org
Sigmund Freud e Albert Einstein
COPING WITH TERRORISM
The Phenomenology of Trauma and the Absolutisms of Everyday Life
Federal Emergency Management Agency
alzataconpugno
straripando
babi119
esperimento
barnaba
ricordiamocene
miele98
CounterPunch
olifante
stilgar
mises
controcorrente
marioadinolfi
maquiavel
arsenico
calimero
oiraid
nanamalefika
liberopensiero
celeste
notimenospace
shockandawe
sannita
prospettiva_cdv
titollo
panther
cassandra
leguerrecivili
bartleby
mipassaperlatesta.
più che puoi
napoorsocapo
yadoge
  cerca



 

Diario | Psicologia e Guerra | Altrove | Chi è chi | Politichese | Intrighi | Serendipity | Europa | Sviluppo (in)sostenibile | Biotecnologie |
 
Diario
1visite.

23 febbraio 2003

Impero. E se destra e sinistra si scambiassero le parti?

Uno dei modi più recenti per reagire alla prepotenza imperiale è il nazionalismo. Ora, una delle cose che mi lascia piu' perplesso, pur nell'istintivo simpatizzare per disobbedienti, neo-anarchici e neo-comunisti, è il dubbio: in Europa, è Chirac, uomo di destra, insidiato da Le Pen, ad aver guidato l'Europa anti-guerra. Cosa succederebbe se in Germania, tra 2-3 anni, fosse un governo di destra a guidare un movimento anti-americano? E se in Italia, localismo leghista e neofascismo deluso dalle promesse forzitaliote facessero fronte comune contro tutto ciò che si oppone ad un'idea razziale, ultranazionalistica, anacronistica ma ugualmente temibile di Europa ?

 Certo, dopo l'11 Settembre 2001 gli Stati Uniti d'America appaiono meno come nazione guida di un'idea liberal della politica globale e mondiale. Certo, la vittoria elettorale di Bush ha portato al potere un gruppo dirigente americano che ha spostato l'asse del concetto di guerra dissuasiva verso quello di guerra preventiva. Certo in Israele la vittoria della destra di Sharon ha peggiorato i già difficili rapporti tra Europei e Israeliani, almeno 'a sinistra'.

Ma se un domani, 2-3 anni, un'Europa xenofoba e razzista, autoctona ed economicamente potente, dovesse cercare lo scontro con un 'Occidente' Inglese e Americano ritornati democratici e riconoscibilmente liberal... non è questo il vero spettro che dovremmo fronteggiare, se l'utopia antagonista dovesse oggi prevalere? Perchè a questo temibile processo finirebbe per contribuire, al di là dei buoni propositi, e dei sentimenti contrastanti e pur legittimi di questi giorni....




permalink | inviato da il 23/2/2003 alle 3:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
       marzo